Allerta alimentare molto serio in Europa per formaggi francesi venduti anche in Italia: 13 ricoveri per sindrome emolitico uremica

di Luca Mastinu |

Allerta alimentare molto serio in Europa per formaggi francesi venduti anche in Italia: 13 ricoveri per sindrome emolitico uremica Bufale.net

I nostri lettori ci hanno segnalato un articolo pubblicato sul Fatto Alimentare per un caso grave di sindrome emolitico uremica causati dal consumo di formaggi francesi venduti anche in Italia, che ha portato a 13 ricoveri.

Il Fatto Alimentare

L’importanza delle fonti

Ciò che vi consigliamo di fare per verificare questo genere di notizie è di consultare il sito istituzionale del Ministero della Salute, e gli stessi autori de Il Fatto Alimentare, infatti, riportano la fonte direttamente dal sito del Ministero con questo link.

L’infezione da Escherichia Coli

L’allarme riguarda alcuni lotti dei formaggi francesi Saint Félicien e Saint Marcellin, preparati con latte crudo di vacca. «L’allerta – scrive Il Fatto Alimentare – è scattata in 28 paesi europei ed extra europei compresa l’Italia, dopo che le autorità sanitarie francesi hanno individuato l’ingestione di questi formaggi con 13 casi di sindrome emolitico-uremica, causata dall’infezione da Escherichia coli di tipo O26».

Per diffondere più rapidamente l’allarme è stato messo in atto il sistema RASFF, il sistema rapido, che sul sito del Ministero viene definito così:

L’attività del sistema di allerta prevede il ritiro di prodotti pericolosi per la salute umana o animale.
Nel caso di rischio grave ed immediato (esempio tossina botulinica), oltre a disporre immediatamente il sequestro dei prodotti tramite l’intervento del Comando Carabinieri della Sanità e degli Assessorati Regionali, la procedura di emergenza può essere integrata con comunicati stampa.

Soprattutto:

Le notifiche vengono comunicate e condivise tra gli Stati membri via rete, in tempo reale.

I formaggi oggetto dell’allerta sono stati prodotti presso lo stabilimento Société Fromagerie Alpine à Romans-sur-Isère dans la Drôme e i lotti interessati – come riporta anche il sito istituzionale francese – vanno da L 032 a L 116, distribuiti principalmente da Auchan, Carrefour, Leclerq e Lidl. Più nello specifico, su Il Fatto Alimentare leggiamo:

Fromagerie Alpine, Reflet de France, Rochambeau, Prince des Bois, Soinnailles e Prealpin. Le confezioni sono  da 180 grammi per Saint Felicien e da 80 grammi per Saint Marcellin.

La notizia è dunque vera. Per il momento i supermercati non hanno comunicato alcun ritiro, ma vi aggiorneremo in presenza di novità.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News