ALLARMISMO La cimice marmorata asiatica punge, un audio WhatsApp preoccupa sull’insetto cinese

di Redazione |

cimice marmorata asiatica

Si parla davvero tanto in queste ore della cosiddetta cimice marmorata asiatica. Una vera e propria invasione, in riferimento a queste cimici cinesi che secondo un nuovo messaggio vocale WhatsApp che sta girando da oggi 18 ottobre, sarebbero estremamente pericolose. La catena si sta diffondendo moltissimo, con la mamma di un bambino impegnata a dare consigli e più in generale ad alimentare l’allarme di un fenomeno a quanto pare meno significativo di quanto ci si possa aspettare. La cimice marmorata asiatica punge? Questo è il quesito più importante del momento.

Un contributo interessante sotto questo punto di vista ci è arrivato proprio nelle ultime ore da una fonte come TG Padova, se non altro perché è stato interpellato un esperto del settore come Enzo Moretto, entomologo. Ora, siccome in Rete si trovano diversi vademecum e articoli spacciati per Vangelo, considerando la delicatezza dell’argomento, troviamo più efficace rifarci alle parole di un esperto del settore, affinché si faccia chiarezza sulla cimice marmorata asiatica. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni:

“Quelle cinesi soprattutto perché vivono negli alberi. Rovinano la frutta perché la deformano e non la rendono commerciabile. L’ecosistema si sta adattando, con animali, uccelli, insetti antagonisti, come ragni e vespe che le fanno morire perché iniettano le uova. Il messaggio audio WhatsAppè un fake, le cimici possono mordere l’uomo ma sono assolutamente innocue”.

cimice marmorata asiatica
cimice marmorata asiatica

In sostanza, la cimice marmorata asiatica, da molti ribattezzata come membro delle cimici asiatiche, può pungere, ma gli effetti non sarebbero così gravi come emerge dal messaggio vocale WhatsApp di queste ore. Secondo l’esperto di insetti, in ogni caso, sono presenti meno cimici rispetto a qualche anno fa, almeno per quanto riguarda le cinesi.

Se da un lato la cimice marmorata asiatica può pungere, la sua puntura non corrode la pelle della “vittima”. Ecco perché abbiamo ritenuto necessario pubblicare un approfondimento rispetto al nostro articolo di qualche giorno fa sul medesimo argomento. Occhio, pertanto, a non alimentare il messaggio audio WhatsApp che sta circolando da alcune ore a questa parte, in quanto si tratta di un falso allarme a detta dell’esperto.

Latest News