ALLARMISMO INUTILE Gli effetti tossici della tachipirina – bufale.net

di Shadow Ranger |

ALLARMISMO INUTILE Gli effetti tossici della tachipirina – bufale.net Bufale.net

bufale2
Ci segnalano i nostri contatti una serie di articoli dedicati ad evidenziare presunti effetti nocivi della Tachipirina, farmaco a base di Paracetamolo usato come analgesico ed antipiretico, che di condivisione in condivisione viaggiano per i Social Media.
Che la Tachipirina, come ogni altro farmaco, possa avere effetti collaterali è fatto notorio. Difatti non è mai, e sottolineamo mai cosa saggia assumere medicinali senza il supporto e l’aiuto di un esperto. E su questo punto, possiamo anche concordare con le numerose “voci” che corrono sulla rete.
Ciò sul quale non riteniamo logico concordare è l’aura di allarmismo che viene creata quando, magnificando gli effetti collaterali, si accusano Governo e Ministero di volerli tenere nascosti oltre ad un titolo “quelloc he date ai vostri bambini” che punta sull’amore per i propri figli.
Lo schema posologico, la dose cui rigidamente attenersi per il consumo di Tachipirina è infatti liberamente consultabile sul sito dell’AIFA, e gli effetti collaterali accertati sono debitamente elencati nel “bugiardino” accluso ad ogni confezione, reperibile in formato digitale qui.
Sostanzialmente è lo stesso foglio delle indicazioni farmacologiche ad elencarci gli effetti collaterali, potenziali e non “automatici”, riassumibili in:

Nei rari casi di reazioni allergiche, la somministrazione deve essere sospesa e deve essere istituito un idoneo trattamento.
Usare con cautela nei soggetti con carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi.
Dosi elevate o prolungate del prodotto possono provocare una epatopatia ad alto rischio e alterazioni a carico del rene e del sangue anche gravi.
Somministrare con cautela nei soggetti con insufficienza renale o epatica.
Durante il trattamento con paracetamolo prima di assumere qualsiasi altro farmaco controllare che non contenga lo stesso principio attivo, poiché se il paracetamolo è assunto in dosi elevate si possono verificare gravi reazioni avverse.
Invitare il paziente a contattare il medico prima di associare qualsiasi altro farmaco. Vedere anche la voce “Interazioni”.
La Tachipirina gocce contiene sodio metabisolfito che, in soggetti sensibili e particolarmente negli asmatici, può provocare reazioni di tipo allergico ed attacchi asmatici gravi.
Lo sciroppo contiene saccarosio: di ciò si tenga conto in pazienti diabetici e in pazienti che seguono regimi dietetici ipocalorici.
Dopo breve periodo di trattamento senza risultati apprezzabili, consultare il medico.
Non somministrare per oltre 10 giorni consecutivi senza consultare il Medico.

Dovranno stare dunque, come indicato, particolarmente attenti soggetti già debilitati, come persone con ridotta funzionalità renale ed epatica, dovrà essere valutato l’uso di altri farmaci a base di Paracetamolo (come molti trattamenti sintomatici per l’Influenza) per evitare casi di overdose accidentale, i pazienti già in cura con altri farmaci, con particolare attenzione ai malati cronici, dovranno ricorrere all’ausilio del loro medico curante, o presentare al medico di riferimento resoconto completo dei medicinali che già assumono, e casi di allergie conclamate agli ingredienti costitutivi (paracetamolo o sodio bisolfito) dovranno essere tenuti di conto.
E questo, unito al saggio consiglio di consultare il medico prima di “autodiagnosticarsi e curarsi un prolungato stato febbrile” è quanto dovete sapere, e vi è fornito, sulla Tachipirina.
Come per ogni altro farmaco, se siete soggetti in generale buona salute, affetti da occasionale stato febbrile o doloroso (nel caso della Tachipirina) non dovreste patirne alcun problema.
Nei casi correttamente indicati dal “bugiardino” probabilmente dovreste ripensare, dall’inizio, una nuova terapia col vostro medico curante, che in ogni caso consulterete nel perdurare della malattia oltre i dieci giorni, evitando così il rischio di accidentali overdose.
È pur vero che in una vita sana la prevenzione è meglio della cura: ma riteniamo possiate fidarvi delle cure amministrate dal vostro medico di base.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News