ALLARMISMO e PRECISAZIONI Mamma disperata: "Lo facciamo tutti con i nostri bambini ma potrebbero morire" – Bufale.net

di Shadow Ranger |

ALLARMISMO e PRECISAZIONI Mamma disperata: "Lo facciamo tutti con i nostri bambini ma potrebbero morire" – Bufale.net Bufale.net

allarmismo-precisazioni-mamma-bambina-grave
Ci segnalano i nostri contatti il seguente articolo.
Il titolo, forse un po’ nebuloso e con un vago riferimento a “qualcosa che tutti facciamo coi nostri bambini”, in realtà si riferisce ad un atto ben specifico:

Una mamma inglese, Claire Henderson, ha messo in allerta tutti i genitori sulle conseguenze dei baci sulla bocca ai neonati, dopo che la sua bimba è stata ricoverata dopo aver contratto un herpes che avrebbe potuto avere conseguenze letali. “Non permettete agli estranei di baciare i vostri figli”: un monito chiaro, che dal profilo Facebook di Claire Henderson è arrivato su molti giornali inglesi, dopo il caso della piccola Brooke.

In sintesi, la signora Henderson si è avveduta che, dopo le usuali visite di amici e parenti al neonato, sua figlia ha contratto una forma particolarmente evidente dell’infezione da HPV-1, nota come Herpes Labiale, con un’esperienza da lei descritta così:

Please share this with every new mum and pregnant woman you know… COLD SORES CAN BE FATAL FOR A BABY. Before 3 months old a baby cannot fight the herpes virus. If a baby contracts this it can cause liver and brain damage and lead to death. I know this sounds like I am scaremongering but if my friend had not told me about this my baby girl could have been very seriously ill. I noticed the signs early and got her to A&E, we have now been in hospital on a drip for 3 days and have got another 2 to go. She was VERY lucky, all her tests came back clear. The moral of the story is DO NOT let anyone kiss your newborns mouth, even if they don’t look like they have a cold sore- 85% of the population carry the virus. And if someone had a cold sore ask them to stay away until it has gone. Everyone who I have spoken to had not heard of this before and so I felt it was important to share Brooke’s story and raise awareness to stop anyone else going through what we have this week.
Per favore condividete questo appello con ogni neomamma e donna incinta che conoscete… L’HERPES LABIALE PUO’ ESSERE LETALE PER UN BAMBINO. Prima dei tre mesi un bambino non ha difese contro il virus dell’herpes. Se un bambino contrae l’herpes può riceverne danni al fegato ed al cervello con esiti letali. So che sembra che io stia facendo facile allarmismo ma se un mio amico non mi avesse detto tutto questo la mia bambina si sarebbe gravemente ammalata. Ho notato i sintomi immediatamente e l’ho portata al Pronto Soccorse, ed ora è in ospedale da tre giorni con altri due giorni di prognosi. È stata MOLTO fortunata, i suoi esami sono risultati positivi. La morale della storia è NON PERMETTETE a nessuno di baciare sulla bocca i vostri bambini, anche se non sembra che abbiano l’herpes – l’85% della popolazione ha contratto il virus. E se qualcuno ha le vesciche dell’herpes, chiedetegli di stare lontano finché non è guarito. Tutti coloro con cui ne ho parlato non avevano sentito parlare di questo, e quindi credo sia importante condividere la storia di Brooke e fare maggior consapevolezza per evitare ad altri quello che ho passato durante questa settimana

Questo appello è sostanzialmente corretto, anche se alcune precisazioni vanno fatte in ordine ai fattori di rischio, presenti senz’altro e sicuramente, ma evitabili con semplici accortezze.
In primo luogo l’Herpes Labiale ha un ciclo vitale ben definito che rende possibile a chi ne è affetto sapere quando astenersi da contatti potenzialmente infettivi, ma anche questo non è un sistema “a prova di bomba” senza accortezze. Infatti:

L’Herpes Labialis è una malattia estremamente contaggiosa nella fase di slatentizzazione; la trasmissione da uomo a uomo avviene generalmente per contatto diretto, ma perchè ciò possa avvenire occorre che in primo luogo il virus stesso debba venire attivamente “diffuso” dall’ospite attraverso le secrezioni, in secondo luogo il nuovo ospite deve presentare una zona in cui il virus possa accedere al sottoderma (una piccola lesione cutanea o mucosa permeabile e umida, come la mucosa orale umidificata dalla saliva).
Sfortunatamente la trasmissione non si limita ai periodi in cui il paziente presenta i sintomi dell’infezione, ma il virus può diffondere anche senza che l’ospite avverta alcun sintomo (fase prodromica).

In secondo luogo, il Dottor Peter Greenhouse ha ulteriormente precisato la portata delle indicazioni:

Dr Peter Greenhouse, a consultant in sexual health based in Bristol and a representative of the British Association of Sexual Health and HIV (BASSH), said that if a mother has come into contact with the herpes virus then her baby will be immune for the first year after birth.
Il dottor Peter Greenhouse, consulente per le malattie veneree a Bristoli e rappresentante dell’Associazione Britannica contro le malattie veneree e l’HIV ha dichiarato che se una madre è entrata in contatto col virus dell’herpes il bambino sarà immune per il primo anno dopo la nascita.
‘This is a very unfortunate situation,’ Dr Greenhouse said of Claire and Brooke’s case, ‘which was likely caused because Ms Henderson was one of the very few people who have never come into contact with the herpes virus.’
Questo è un caso molto particolare e sfortunato“, ha detto il Dottor Greenhouse di Claire e Brooke, “Reso possibile con ogni probabilitò dal fatto che la signora Henderson è una delle poche persone che non sono mai venute in contatto col virus dell’herpes
He added: ‘The reason 85 per cent of people have herpes is because they get it by being kissed by their parents when they are babies, but in most cases it doesn’t manifest in this way.’
Ha aggiunto “Il motivo per cui l’85% delle persone soffre di herpes è perché sono stati contagiati dai loro genitori da bambini, ma in molti casi non si manifesta in questa forma
But he did agree that if someone has an obvious cold sore, not to let them kiss your baby.

Ma anche lui concorda che  se qualcuno ha visibili pustole da herpes sulle labbra, non dovrebbe essere autorizzato a baciare i vostri bambini.
Quindi, sia pur senza demonizzare il malato di herpes, che in condizioni ordinarie non è una fonte vivente di pericolo, bisogna accogliere la base del consiglio del Dottor Greenhouse: il malato di herpes in fase infettiva dovrà astenersi da ogni rapporto fisico in grado di mettere a contatto le pustole infettive con mucose delicate come la mucosa labiale, ed il principio precauzionale impone di evitare baci e manipolazioni da parte di sconosciuti.
A parte questo, madri e figli potranno interagire come hanno sempre fatto… col minimo di cautele doverose che la medicina suggerisce.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News