Addio agli enormi costi di disattivazione Vodafone, Wind Tre e TIM: dettagli per tutti gli operatori

di Redazione |

costi di disattivazione Vodafone

Ci apprestiamo a dire addio agli enormi costi di disattivazione Vodafone, Wind Tre e TIM, almeno per quanto riguarda le linee fisse. Dopo aver esaminato l’altro grande problema per il pubblico italiano, vale a dire quello delle rimodulazioni concepite con le linee domestiche e mobili dai singoli gestori (qui trovate il nostro ultimo bollettino in ordine di tempo), il 23 febbraio occorre prendere atto che altre compagnie telefoniche abbiano deciso una volta per tutte di adeguarsi ad alcune imposizioni legislative, giunte dopo la delibera AGCOM n. 487/18/CONS ufficializzata durante il mese di Ottobre 2018.

Cerchiamo dunque di definire al meglio la situazione, considerando il fatto che l’ultima novità in ordine di tempo in questo particolare contesto riguarda i nuovi costi di disattivazione Vodafone e Wind, come è stato evidenziato nelle ultimissime ore anche da Mondomobileweb. Premesso che tali costi sono indipendenti da eventuali penali da pagare nel caso in cui si decida di recedere prima del vincolo che avete sottoscritto in fase di stipula del contratto, va evidenziato che ogni operatore ha adottato un approccio differente.

Ad esempio, in caso di passaggio ad altro operatore, i costi di disattivazione Vodafone ammontano a 28 euro per linee ADSL, FTTC e Fibra, mentre si scende a 19 euro per le offerte solo telefono. Quelli di TIM sono fissi e sono pari a 5 euro. Passando a Wind Tre, invece, la cifra è commisurata all’offerta sottoscrita, partendo dal valore minimo dettato dalla mensilità del canone e 55 euro con linee ADSL, FTTC e solo voce. Mentre si parte dal valore minimo riguardante una mensilità di canone e 94 euro per linee FTTH. Infine, con Fastweb siamo a quota 56 euro.

Qualora si punti invece sulla dismissione della linea, abbiamo TIM che impone una cifra fissa di 30 euro e Vodafone che richiede un esborso di 28 euro per linee ADSL, FTTC e Fibra (19 euro con le offerte solo telefono). Wind Tre, rispetto ai due casi precedenti, richiede costi di disattivazione rispettivamente di 66 e 94 euro, mentre Fastweb resta ferma a 56 euro. Insomma, occhio ai nuovi costi di disattivazione Vodafone, ma non solo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News