ACCHIAPPALIKE Luigi Patronaggio guarda Renzi con amore e indaga su Salvini

di Redazione Bufale |

Luigi Patronaggio
ACCHIAPPALIKE Luigi Patronaggio guarda Renzi con amore e indaga su Salvini Bufale.net

Un vero e proprio terremoto, quello innescato da una foto di Luigi Patronaggio “in compagnia” di Matteo Renzi, dopo la diffusione della notizia che vede il Procuratore Capo tra i principali protagonisti dell’indagine nei confronti di Matteo Salvini. Proviamo ad andare con ordine, cercando di capire per quale motivo l’immagine che troverete nel nostro articolo sia solo “acchiappalike”, con la solita strumentalizzazione alimentata dal potenziale di un social network come Facebook. Il sentimento negativo nei confronti di Patronaggio, infatti, nasce dopo l’ufficializzazione della notizia che vede il Ministro dell’Interno indagato dopo i fatti relativi alla Nave Diciotti a Catania.

Quale sarebbe la sua colpa? L’immagine incriminata vede Luigi Patronaggio ascoltare un discorso di Renzi. Al dì là della cattiva informazione fatta da alcune pagine Facebook, facendo apparire come recente l’incontro tra i due (al punto che lo stesso Renzi nell’occasione avrebbe anticipato la “caduta” di Salvini dovuta appunto alle indagini aperte su di lui), bisogna contestualizzare il tutto. L’ex Premier, infatti, fece semplicemente visita alla Procura di Agrigento nell’ormai lontano dicembre 2017. Da quel momento, numerose novità si sono succedute nel panorama politico italiano.

Come evidenziato da Agrigento Oggi, Renzi non tenne alcun discorso politico in quel frangente, in riferimento al monologo al quale ha assistito anche Luigi Patronaggio nell’ambito della foto che lo ritrae “guardare con amore” l’ex sindaco di Firenze. Lo stesso Renzi, infatti, si limitò a far visita alla cosiddetta “Stanza della memoria”. Inevitabile che, in Procura, ci fosse l’incontro con il Procuratore Capo, in queste ore accusato di essere amico del PD:

“Il segretario del Pd Matteo Renzi, oggi in Sicilia, continua il suo tour per le 9 province siciliane. Questa mattina Renzi è  ad Agrigento ha visitato “Stanza della Memoria”, l’ufficio dove il giudice Rosario Livatino lavorò per dieci anni come sostituto procuratore della Repubblica. La stanza, che è stata ricostruita nei minimi dettagli, con la macchina da scrivere utilizzata dal giudice e la sua toga, si trova al primo piano dell’ex palazzo di Giustizia in piazza Gallo. Insieme al’ex capo del governo il Ministro della giustizia è Andrea Orlando. Ad accoglierli oltre alle autorità locali, il procuratore capo Luigi Patronaggio, il Sindaco di Agrigento Calgero Firetto”.

Luigi Patronaggio
Luigi Patronaggio

Insomma, non saremo ai livelli delle classiche bufale sui parenti di Renzi, come quella che abbiamo trattato qualche mese fa sulle nostre pagine, ma di sicuro il post che tanto sta facendo discutere oggi alimenta grossa disinformazione su quella che a suo tempo è stata una semplice visita in Procura ad Agrigento dell’allora Premier. La strumentalizzazione sulla figura del Procuratore Capo, Lugi Patronaggio, in questo frangente appare davvero evidente e sterile, trovandosi il Segretario del PD in Procura. Qui di seguito il video che ci dà qualche dettaglio in più su quella visita.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News