ACCHIAPPACLICK Vaccini, dobbiamo fidarci? Oggi arrestati 19 medici e imprenditori farmaceutici

di Luca Mastinu |

ACCHIAPPACLICK Vaccini, dobbiamo fidarci? Oggi arrestati 19 medici e imprenditori farmaceutici Bufale.net

Ci segnalano un articolo pubblicato l’8 maggio 2017 sul sito Prima Pagina di YVS (archive.is):

Ormai è un ritornello continuo, tacete voi che siete complottisti, la scienza siamo noi, tacete ciarlatani, quello che può sentirsi rivolgere chiunque osi a mettere in dubbio la versione ufficiale che ci racconta che i vaccini non sono dannosi, che sono assolutamente sicuri. Eppure i dubbi sono tanti, sui componenti, sugli effetti, sulla disinformazione che viene fatta, sull’opportunità di somministrarne tanti, e tutti insieme. A qualcuno ogni tanto viene anche in mente che tanto accanimento per obbligare ai vaccini potrebbe anche essere frutto di connivenze poco chiare con le multinazionali farmaceutiche, ma ovviamente sono le solite paranoie da complottisti.

Poi, così… di prima mattina ti arrivano notizie come questa Blitz dei NAS in tutta Italia, in manette 19 medici e imprenditori farmaceutici e ti rendi conto che in Italia, anche quando crediamo di aver raggiunto il limite, in realtà c’è ancora posto più avanti… Madonna che schifo! Ma veramente! Queste per me sono le cose più odiose, quando gli avvoltoi arrivano a speculare sulla pelle della gente, e temo che di questi avvoltoi ce ne siano a stormi che svolazzano attorno alle ricchezze che possono procurarsi a scapito delle nostre vite. Vergogna! E poi è poco, purtroppo questi, finiscono in galera raramente, e di sicuro per troppo poco tempo. Anche se in verità io li lascerei a piede libero, uno, perché l’altro glielo legherei a una bella palla di piombo, mettendoli a lavorare in un’antica solfatara siciliana, che così magari ci scrivono altri capolavori letterari, come Ciaula scopre la luna, invece di rubarci la vita.

Non voglio scrivere altro, perché non è che ho sempre tempo da spendere per seguire quella massa di sciagurati che ci spiegano che quello che fanno è scienza suprema, per il nostro bene, mentre ci fottono terribilmente. Fate voi… riflettete… io continuo ad avere dubbi su come vengono somministrati i vaccini e sulla loro composizione, continuo a dubitare sulla buona fede di chi ci vuole obbligare a farli, ma non ho dubbi sul fatto che se non ci diamo una mossa, e non ci togliamo di torno questa inutile e dannosa classe politica, qui le cose potranno solo peggiorare, perché ci stanno consegnando dalla testa ai piedi nelle mani di quella élite criminale che domina il mondo, distruggendolo. Ragazzi, sveglia, adesso tocca a noi, veramente, il popolo!

Ciò che si comprende da questo articolo è che l’autore fa un’associazione mentale arbitraria e comoda tra le teorie anti-vacciniste e un blitz condotto dai Nas nella mattina dell’8 maggio a Parma. A creare scompenso è il fatto che Prima Pagina di YVS cita proprio un articolo di Repubblica che ci informa sul caso, pur nella consapevolezza che la sua invettiva contro il vaccino non abbia attinenza alcuna con il caso di Parma.

Stiamo parlando dell’articolo “Blitz dei Nas in tutta Italia, in manette 19 medici e imprenditori farmaceutici“, pubblicato appunto su Repubblica. Si legge che Guido Fanelli, luminare della terapia del dolore e consulente tecnico del Governo con la legge 38 sulle cure palliative, sia al centro di un sistema di riciclaggio e corruzione che vede coinvolte alcune aziende farmaceutiche italiane e straniere. L’operazione «ha portato all’arresto di 19 dottori e imprenditori operanti nel settore della commercializzazione e della promozione di farmaci e di dispositivi medici»:

Secondo le indagini condotte dai Carabinieri del Nas di Parma, Fanelli avrebbe asservito la sua funzione di pubblico ufficiale per favorire i colossi del mercato farmaceutico, attraverso sperimentazioni e convegni.

Ancora, nelle strutture controllate da Fanelli venivano condotte «sperimentazioni cliniche illegittime su ignari pazienti» e inoltre «venivano sviluppate ricerche e raccolte di dati strumentali ai fabbisogni delle industrie, soprattutto con finalità di promozione e divulgazione dei relativi prodotti farmaceutici». I nomi delle persone coinvolte sono consultabili nell’articolo “Indagine Pasimafi del Nas: arrestato il luminare Fanelli: ‘Comando io, ho creato un sistema’“:

I reati contestati a vario titolo alle persone coinvolte includono l’associazione a delinquere aggravata, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, riciclaggio, truffa aggravata, abuso d’ufficio, peculato, comparaggio farmaceutico, trasferimento fraudolento di valori.

Per il riciclaggio del denaro illecito erano state istituite due società di comodo. Antonio Rustico, procuratore della Repubblica di Parma, ha parlato di «corruzione quasi permanente, con mercimonio delle funzioni pubbliche per interessi privati».

Non vi è alcun riferimento ai vaccini. L’autore dell’articolo pubblicato su Prima Pagina di YVS si è forse lasciato travolgere dall’espressione “sperimentazioni cliniche illegittime su ignari pazienti” gridando all’ennesimo caso di pericolosità dei vaccini e complotti mondiali. Perché sì: excusatio non petita, accusatio manifesta direbbero i Latini. L’articolo si apre parlando di un ritornello continuo che recita “tacete voi, che siete complottisti”.

Perché, allora, parlare di vaccini in un titolo su una notizia che con i vaccini ci azzecca pressoché nulla? Perché l’acchiappaclick è anche questo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News