ACCHIAPPACLICK Sarà un terremoto apocalittico (+8 di magnitudo) e sta per colpire: ecco dove e quando… – bufale.net

di Shadow Ranger |

ACCHIAPPACLICK Sarà un terremoto apocalittico (+8 di magnitudo) e sta per colpire: ecco dove e quando… – bufale.net Bufale.net

bigoneCi sono molti modi per attirare l’attenzione ed i click. Tra questi vi è il Clickbait: un titolo volutamente vago che fa temere il peggio e suscita curiosità. Una forma di dolus bonus applicato al mondo dell’informazione, un po’ come quando l’anziana signora dell’Ace giura che solo il suo prodotto è in grado di smacchiare le lenzuola senza danneggiarle.

Tecnicamente non è “una gran bufala”, ma intanto un’informazione gonfiata ed esasperata ha attirato persone che altrimenti non avrebbero mai letto l’articolo o comprato il prodotto.

In questo caso il misterioso Terremoto Apocalittico di magnitudo 8 (Richter? Mercalli Modificata):

Il Big one, il terremoto devastante che si attende da anni in California, sta per arrivare. Il sisma di magnitudo 8 che potrebbe distruggere decine di città sembra più vicino, secondo gli ultimi studi sulla faglia di San Andreas. Riporta il sito 3bmeteo.it che l’annuncio è stato dato il 4 maggio durante una conferenza Nazionale sul pericolo terremoti che si è tenuta proprio a Long Beach.

Thomas Jordan, direttore del Southern California Earthquake Center, ha ventilato l’ipotesi che il Big one potrebbe partire dalla zona meridionale della faglia di San Andreas e propagarsi per centinaia di chilometri in direzione Nord-Ovest investendo anche Los Angeles. Questo perché l’ultimo grande terremoto del sud della California è avvenuto 326 anni fa a dispetto di un tempo di ritardo di 110 anni (terremoto di San Francisco del 1906) della zona settentrionale. In qualche modo ha detto Jordan, la faglia di San Andreas si è bloccata nella sua sezione più meridionale perché non si notano spostamenti apprezzabili che invece dovrebbero essere nell’ordine di circa 5 metri ogni 100 anni. Ciò indica un grave aumento della tensione.

Una valutazione preliminare parla di un sisma di almeno 7.8 gradi Richter della durata di due minuti in grado di causare oltre 1800 vittime e 50mila feriti con 200 miliardi di dollari di danni. Secondo Thomas Jordan le autorità devono sapere qual è il potenziale pericolo e cercare ove possibile di prevenire il disastro.

Si rivela essere il Big One, che Wikipedia ricorda essere

The Big One (“quello grosso”, come viene chiamato negli USA) è il nome giornalisticamente dato ad un possibile futuro terremoto che potrebbe essere uno dei più potenti mai verificatisi negliStati Uniti, superiore al settimo grado della Scala Richter. Questo terremoto potrebbe scatenarsi come conseguenza dell’elevato accumulo di energia nella Faglia di Sant’Andrea, che attraversa la California per 1300 km e si trova tra la placca nordamericana e la placca pacifica, che scorrono in senso opposto. La faglia passa vicino a molte città, tra cui San Francisco e Los Angeles, che sarebbero messe in forte pericolo dal Big One.
Alcuni studi realizzati nel 2005 affermano che le probabilità che il Big One colpisca la California entro 30 anni a partire dalla data dello studio sono molto alte: il 67% delle probabilità dicono che colpirá Los Angeles, il 63% San Francisco.

Siamo sostanzialmente ad una non notizia: è fatto noto che la California è territorio sismico, e pertanto l’eventualità di un sisma catastrofico diventa tanto più elevata quanto lo scorrere del tempo avanza.

È altresì fatto noto che la popolazione Californiana convive da secoli con questa spada di Damocle sul capo, che potrebbe colpirli in ogni momento da qui ai prossimi secoli.

Congegnare un titolo clickbait in qui questo fatto notorio viene occultato ingenerando curiosità su un vero e proprio Segreto di Pulcinella, capitalizzando sul fatto che Facebook mostra solo il titolo e poche righe dell’articolo che si condivide, all’alba di un sisma catastrofico come quello recentemente vissuto, ci sembra una strategia volta ad acchiappare click ed attenzione virale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News