ACCHIAPPACLICK La Boldrini si ripresenta “Sono pronta di nuovo a fare il presidente della Camera”… che catastrofe – bufale.net

di Redazione-Team |

ACCHIAPPACLICK La Boldrini si ripresenta “Sono pronta di nuovo a fare il presidente della Camera”… che catastrofe – bufale.net Bufale.net

Provate ad immaginare che un bel giorno un tizio qualsiasi, per tutta una serie di motivi, decida di pubblicare un post su Facebook o su un altro media inserendo il vostro nome e volto e scrivendo qualcosa tipo:

Vedete questo tizio qui? Io ritengo che questo tizio qui si meriti un aumento perché per me è l’unico in grado di fare quello che servirebbe, quindi se io fossi il suo datore di lavoro gli darei immediatamente un aumento ed un ufficio personale con una serra di piante di Ficus, Poltrona in Pelle Umana, dittafono, sei quadri naïf, tre telefoni, tappeto e moquette per terra!!

Vi sentireste probabilmente un po’ in imbarazzo, forse decisamente in imbarazzo. Ma per voi la cosa finirebbe qui: il vostro datore di lavoro non sarebbe tenuto ad ascoltare il tale, vi farebbe piacere essere lodati, ma chi si loda si imbroda e tornereste al lavoro di tutti i giorni pensando al post con un sorrisetto.

Dal giorno dopo alcuni riprendono quel post e lo ripostano con titoloni del calibro

Tizio dice: “Io mi merito un aumento perché sono l’unico in grado di fare il mio lavoro meglio di tutti! Datemi immediatamente un aumento, la serra di Ficus, la Poltrona in pelle umana, il dittafono, i sei quadri naïf, i tre telefoni, il tappeto e moquette per terra!!” Che catastrofe!

E da allora orde di indinniati ricondividono il post iniziale, senza neppure leggerlo, smaniando ed urlando contro di voi, accusandovi di arrivismo e di ogni desiderio di potere inconfessato ed inconfessabile.

Tocca così ad Italia Patria Mia ricalcare un brano de La Stampa arricchito nell’ordine di una immagine dal titolo inquietante “BOLDRINIIII.jpg” e di un sillogismo abbastanza clickbait

  • Tesi: Eugenio Scalfari, nelle pagine de La Repubblica, constatata la condizione di empasse dell’attuale formazione del Governo, propone un Governo Tecnico di transizione alle urne suggerendo a Gentiloni l’immagine (poetica, ancorché poco praticabile) di un una copresidenza delle camere girl power, laddove

La soluzione più probabile di questo imbroglio politico è che il presidente della Repubblica, dopo avere constatato che allo stato dei fatti una soluzione non c’è, dia a Gentiloni l’incarico di continuare con il governo esistente che diventerebbe di ” ordinaria amministrazione” e che ci si riveda tra un anno con nuove elezioni e possibilmente con una nuova legge elettorale.

I politici nel frattempo chiariscano la propria situazione interna e i loro rapporti con il quadro nazionale ed europeo. Quanto alla nomina dei presidenti del Senato e della Camera che debbono insediarsi al più presto e ancora prima che il presidente della Repubblica dia inizio alle sue consultazioni, c’è a mio parere una soluzione efficace ed elegante, seppur non gradita ai partiti che hanno vinto: eleggere alla presidenza del Senato Emma Bonino e a quella della Camera Laura Boldrini, due donne perfettamente capaci di ricoprire quegli importanti incarichi. Si riaffermerebbe così il femminismo politico che è una novità in parte già attuata con buoni risultati

Ci secca quasi ricordare come, ovviamente, siano le Camere ad eleggere i loro presidenti, e senza bisogno di campagne elettorali, ma non è questo il punto.

In alcuno dei testi citati, basta aprirli, si fa cenno ad una presunta ricandidatura della Boldrini: siamo quindi nell’alveo di una strumentale clickbait.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News