18 bambini migranti morirono alla frontiera durante l’amministrazione Obama

Diciotto bambini immigrati, privi di documenti, sarebbero morti sotto la custodia della polizia di frontiera americana durante l’amministrazione Obama.

Un rapporto di Human Rights Watch del 2016 ha analizzato la morte di 18 adulti morti durante la detenzione dalle autorità di immigrazione degli Stati Uniti in varie strutture tra il 2012 e il 2015.

Tuttavia non è stata trovata alcuna documentazione che sostenga l’affermazione secondo cui 18 bambini migranti sono morti mentre erano sotto la custodia della Pattuglia di frontiera degli Stati Uniti durante l’amministrazione del presidente Barack Obama.

L’origine della storia

Il 24 dicembre 2018, un guatemalteco di 8 anni è morto mentre era sotto la custodia degli agenti di protezione doganale e di frontiera (CBP). Era la seconda volta in un mese che un bambino immigrato privo di documenti morisse nelle stesse circostanze.

Il Segretario per la Sicurezza Nazionale Kirstjen M. Nielsen ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che un aumento drammatico delle immigrazioni illegali ha spinto il sistema di immigrazione statunitense “fino a un punto di rottura”.

“Ora è chiaro che i migranti, in particolare i bambini, stanno affrontando sempre di più le sfide mediche del loro lungo e pericoloso viaggio”, ha detto Nielsen. A titolo di confronto, ha detto, prima che questi due episodi accadessero, più di un decennio era trascorso da quando un bambino era morto in custodia al CBP.

Stranamente, sui social media, esattamente nello stesso momento, girava la voce che non meno di 18 bambini migranti erano effettivamente morti durante la custodia della polizia di frontiera durante l’amministrazione Obama.

Snopes ha perlustrato gli archivi di fonti di notizie più affidabili e la redazione non è stata in grado di trovare segnalazioni di minori immigrati privi di documenti morti in custodia OBP durante l’amministrazione Obama. Tuttavia, è stato trovato un rapporto di luglio 2016 del gruppo di vigilanza Human Rights Watch che ha esaminato le dichiarazioni di morte rilasciate dall’ICE nel giugno 2016 riguardanti 18 morti adulti che sono spirati durante la detenzione dalle autorità statunitensi sull’immigrazione tra il 2012 e il 2015 (cioè durante il secondo mandato di Obama).

Latest News