TRUFFA Voucher da 200 € dalla Amazon

0
264

Ci segnalano un messaggio in libera circolazione per le finestre di chat di messaggistica istantanea, in particolar modo su WhatsApp:

Come in passato avevamo fatto per i falsi annunci attribuiti a H&M, Emirates e più recentemente per Migros, anche oggi ci ritroviamo a mettervi in guardia dalle Catene di Sant’Antonio che in una buona percentuale di possibilità vi indirizzano a un tentativo di phishing. Seppur più volte sia stato ribadito, dobbiamo ricordare che le grandi aziende non promuovono i loro sconti tramite passaparola inoltrati via messaggi, specie se l’offerta non è riportata sui canali ufficiali (sito, pagina Facebook, ecc.).

È risaputo che il link contenuto nel messaggio-truffa serva ad indirizzare l’utente verso un form da compilare con i propri dati personali. Consigliamo, a tal proposito, di non inserire mai le proprie generalità e i propri dati su piattaforme di dubbia affidabilità: l’adesione potrebbe dar luogo a servizi in abbonamento invasivi e costosi, nel migliore dei casi. Altra peculiarità di questo genere di truffe è il riferimento all’anniversario dell’azienda alla quale si attribuisce la promozione.

In questo caso, paradossalmente, i truffatori ci sono andati vicino. Amazon vendette il suo primo prodotto – il libro “Fluid Concepts & Creative Analogies: Computer Models of the Fundamental Mechanisms of Thought” – il 15 luglio 1995 (WikipediaAmazon.com), ma si tratta di un semplice caso. L’offerta non è riportata né sul sito ufficiale né sulla pagina Facebook ufficiale. Il messaggio in libera circolazione è dunque una truffa creata appositamente per convincere gli utenti a cliccare sul link riportato, giocando sulla fiducia del ricevente che si trova invitato a partecipare da un suo contatto.

È sempre bene – lo ripetiamo ancora – non fornire i propri dati su piattaforme dall’affidabilità non accertata. Le grandi aziende comunicano principalmente dai canali ufficiali.