PRECISAZIONI L’aereo supersonico Skreemr, da Londra a New York in 30 minuti

0
387

Ci è stato segnalato questo articolo, pubblicato da Centro Meteo Italiano il 24 novembre 2015:

L’aereo supersonico Skreemr, da Londra a Ner York in 30 minuti – In futuro potrebbe essere possibile raggiungere gli Stati Uniti da Roma in appena 30 minuti. Tutto grazie ad un nuovo modello di aereo supersonico in fase progettuale chiamato Skreemr che potrebbe ampiamente rivoluzionare il mondo dei viaggi. Attualmente l’aereo è in gase progettuale ma sono già stati resi noti alcuni dati, su tutti la velocità che potrà toccare, pari a 7.673 miglia orarie. L’idea è di bombardier che ha provato ad applicare al mondo civile alcuni criteri dell’ingegneria aeronautica. E’ stato così realizzato il concept di questo nuovo velivolo di lusso: sarà dorato di due motori a razzo e quattro ali e avrà la capacità di portare fino a 75 passeggeri, raggiungendo una quota che risulterà essere il doppio rispetto a quella raggiunta dall’aereo supersonico Concorde. Un progetto molto importante dunque, che potrebbe di fatto rivoluzionare completamente il modo di viaggiare, accorciando nettamente i tempi di volo.

L’articolo ha le idee un po’ confuse sulla città raggiungibile da New York in mezz’ora (Londra o Roma?), ma lo Skreemr era in effetti, al tempo, in fase progettuale, come riporta questo articolo di Forbes del 7 gennaio 2016.

Tuttavia, il suo ideatore, il canadese Charles Bombardier, si è dovuto scontrare con l’irrealizzabilità del progetto così com’era e, come testimonia questo articolo del 16 gennaio 2016, sempre a opera di Forbes, ha abbandonato il progetto per tentare la costruzione di un nuovo aereo supersonico, chiamato Antipode, da destinarsi all’uso privato per un trasporto di massimo dieci persone. Sempre su Forbes, il 7 gennaio 2017 si è parlato del suo nuovo progetto, il Paradoxal, in grado di trasportare centinaia di passeggeri da Los Angeles a Sydney in meno di quattro ore.

In buona sostanza, non correte troppo con la fantasia finché i progetti sono ancora solo sulla carta: la fase progettuale e i test sono lunghi e laboriosi, e potrebbero anche richiedere anni prima che questi aerei supersonici vedano la luce del giorno.