NOTIZIA VERA Usa, risponde a un annuncio su Facebook per un cane: ucciso davanti agli occhi dei suoi bimbi

NOTIZIA VERA Usa, risponde a un annuncio su Facebook per un cane: ucciso davanti agli occhi dei suoi bimbi

Ci segnalano un articolo pubblicato il 13 giugno 2017 su Il Mattino:

Voleva fare un regalo ai suoi bambini. Così, quando ha visto quell’annuncio su Facebook, gli è sembrato che fosse capitato a pennello: un post in cui si segnalava la disponibilità a regalare un cagnolino a chiunque avesse avuto voglia di prendersene cura. Ma Christopher Scott Bowman, 39 anni, non sapeva che mercoledì sera alla porta della sua casa di Jacksonville, in Florida, si sarebbe presentato il suo assassino che lo ha freddato con un colpo di pistola al petto davanti ai suoi bambini.

Secondo quanto ha raccontato agli investigatori Chelsea Bowman, compagna della vittima, dopo aver visto quell’annuncio Christopher aveva deciso di rispondere per regalare il cucciolo ai figli. Tuttavia, quando hanno contattato la persona che voleva regalarlo, questi ha insisto per portarlo direttamente a casa loro. Mercoledì sera la coppia era a casa con i bambini quando l’uomo ha bussato alla porta. «Lo abbiamo invitato a entrare e gli abbiamo offerto un drink per ringraziarlo – ha raccontato Chelsea – Dopo un po’, però, ci siamo accorti che non aveva intenzione di andarsene. Gli abbiamo fatto capire che era tardi e che i nostri figli dovevano andare a letto, ma lui rimaneva seduto. Poi Christopher è andato in bagno e quando è tornato quell’uomo si è alzato, ha iniziato a picchiarlo e ha tirato fuori una pistola. I miei figli hanno assistito alla scena e ho chiesto loro di mettersi al riparo, mentre mio marito combatteva per divincolarsi dalla presa. È riuscito a rigirare l’arma e gli ha sparato a un braccio, ma questo non è bastato a fermare quell’uomo: ha inseguito Christopher e gli ha sparato al petto davanti agli occhi dei nostri figli. Li ho mandati a chiedere aiuto, mentre io cercavo di tenere sveglio Christopher».

I piccoli sono scappati e si sono diretti a casa della vicina. «Erano terrorizzati e piangevano – ha raccontato Julie Wood – Continuavano a ripetere. “Nostro padre, aiuto, c’è sangue ovunque”».

Quando i soccorsi sono giunti sul posto, per Christopher non c’era più nulla da fare. Il killer è stato catturato dagli agenti ed è stato arrestato. Chelsea e i suoi bambini sono ancora sotto choc: non riusciranno mai a dimenticare quegli attimi di follia omicida.

Il Daily Mail riporta lo screenshot dell’annuncio che a Christopher “Scott” Bowman è stato fatale:

L’immagine, come la filigrana lascia intuire, proviene da un servizio di Action News Jax andato in onda il 13 giugno:

Christopher aveva divorziato da Chelsea Bowman, ma dal mese di marzo la coppia aveva ripreso a frequentarsi nel pensiero di unirsi nuovamente in matrimonio. I figli, uno di quattro anni e l’altra più grande, Kinley, si sono trovati ad assistere all’orrenda uccisione del loro padre.

Ai microfoni di Action News Jax, Chelsea racconta del desiderio della famiglia di avere un cane. Avevano dunque risposto a un annuncio pubblicato su Facebook da un uomo che intendeva regalarne uno. La coppia si era offerta di andarlo a prendere ma l’uomo aveva insistito per consegnarlo personalmente. Per ringraziarlo, Christopher e Chelsea lo avevano invitato ad entrare in casa per bere qualcosa. Chelsea racconta che l’uomo, addirittura, si era tolto le scarpe senza alcuna intenzione di andarsene.

Nel frattempo si era fatto tardi.

Chelsea e Christopher invitavano l’uomo ad uscire, facendo presente che i bambini dovevano andare a letto (Fox13), senza risultati. Christopher si era allontanato per andare al bagno e al suo ritorno l’intruso gli si era scagliato contro. Kinley, in particolare, aveva visto l’uomo puntare una pistola alla testa di suo padre. Christopher era riuscito, in un primo momento, a ferire l’uomo sul braccio. Il tragico epilogo è arrivato quando il giovane padre è stato raggiunto da un proiettile in pieno petto. «Hai sparato a mio padre!», gridava Kinley.

Gli agenti di Polizia accorsi sul luogo avevano trovato un uomo all’esterno dell’abitazione dei Bowman, che si presentava come coinvolto nella vicenda. L’uomo è stato arrestato.

La notizia, dunque, è vera.