DISINFORMAZIONE PRECISAZIONI Trump: il vaccino antinfluenzale è la truffa più grande nella storia della medicina – bufale.net

0
272
http://www.bufale.net/home/wp-admin/options-general.php?page=ad-inserter.php#tab-11

trump-vaccino-antinfluenzale-truffa-mondoIl Presidente USA Donald Trump, con le sue estrose esternazioni sia come Presidente che come vivace uomo di affari è una miniera d’oro  per i viralizzatori. Ci sarà sempre una sua frase decisamente fuori dalle righe su cui imbastire un intero articolo, pieghe del “non detto” da riempire e affermazioni pungenti da arricchire.

Ci sottopongono questo articolo,  targato  la Verità di Ninco Nanco

Il vaccino antinfluenzale è la più grande truffa nella storia della medicina, creato da Big Pharma per fare soldi, avverte il presidente Donald Trump.

In un’intervista con Opie e Anthony su Sirius XM, Trump ha dichiarato che il vaccino anti-influenzale è “del tutto inefficace”, e di non averne mai fatto.

“Non ho mai fatto uno. E finora non ho mai avuto l’influenza. Non mi piace l’idea di iniettare cose cattive nel nostro corpo. Questo è in fondo quello che fanno. Questo (ultimo vaccino contro l’influenza) non è stato molto efficace per cominciare.

“Ho amici che religiosamente si affidano al vaccino antinfluenzale e invece ottengono l’influenza. Sai, cosa aiuta il mio pensiero? Ho visto un sacco di rapporti che l’ultimo vaccino antinfluenzale è praticamente del tutto inefficace.”

 Perché una bufala medico tossica, grazie anche a una peculiare operazione di marketing, spinge tutta la popolazione ogni anno a vaccinarsi contro l’influenza?

I vaccini sono una medicina, dove le prove scientifiche di sicurezza o l’efficacia non sono richieste da nessuno. Spesso si approvano leggi a tutela dell’industria dei vaccini con l’immunità legale in assoluto, anche quando producono e vendono prodotti difettosi che feriscono e uccidono le persone.

I produttori di vaccini ci hanno mentito per anni circa i livelli tossici di mercurio nei vaccini anti-influenzali.

Tutti sanno che il mercurio è tossico se iniettato nel corpo umano.

Diretta traduzione di questo articolo in lingua inglese   firmato da un  anonimo e, indovinate?

Nell’intervista originale le parole  mercurio e Big Pharma non compaiono.

L’intervento di Trump, nel suo tipico linguaggio da uomo duro e vissuto si limita ad asserire che, sia pur essendo il Presidente un businessman che “stringe molte mani” (il business di cui si parla è il suo, non quello di “big Pharma”, neppure menzionata), e sia pur non essendosi mai vaccinato, ritiene il vaccino “ciarpame” perché  lui  non si è mai ammalato neppure una volta, tra le divertite risate degli intervistatori, che lo incalzano dicendo di avere moglie e figli periodicamente ammalati e ricevendo un “ma allora è sfortuna” dall’ilare Trump.

Una prova muscolare, un’agiografia personale di se stesso come un uomo forte e libero dai legacci della malattia (ricordiamo che nella passata campagna elettorale tra i tanti punti di debolezza indicati sul candidato Hillary Clinton ci fu il presentarsi a diversi incontri  pubblici coi postumi di una grave polmonite) viene rimaneggiata ad arte come uno spot a teorie ormai desuete sui “vaccini nocivi perché contengono mercurio”.

A parte che lo scetticismo contro i vaccini di Donald Trump è diventato recentemente argomento di discussione tra gli stessi senatori Repubblicani, spingendo il  Senatore A. Lamar del Tennesee a dichiarare

“Sound science is this: Vaccines save lives.”

“La scienza dice: i vaccini salvano vite”

“They save the lives of the people who are vaccinated,” Alexander said in a statement. “They protect the lives of the vulnerable around them — such as infants and those who are ill.”

“Salvano le vite dei vaccinati, le vite delle persone vulnerabili che li circondano, come bambini e malati”

Dobbiamo ricordare di quando, in tempi non sospetti, tra le tante bufale sui vaccini affrontammo anche quella applicata in calce a questo articolo, arrivando a dichiarare che 

La presenza del composto thimerosal – sodio-etilmercurio-tiosalicilato (C9H9HgNaO2S) – ha ispirato la leggenda del metilmercurio nei vaccini, sostanza notoriamente tossica. In realtà il thimerosal viene metabolizzato sotto forma di etilmercurio. Questo non è assolutamente tossico, viene usato fin dagli anni ’30 non solo come conservante per i vaccini, ma anche nei sieri anti veleno e nell’inchiostro dei tatuaggi. Anche in questo caso il collegamento con l’autismo o altre patologie è da escludere, come verificato in un apposito studio.

L’alluminio invece può trovarsi in alcuni vaccini, per esempio quello contro l’Epatite A e B. E’ presente in essi perché contribuisce a migliorare le difese immunitarie ed i bambini lo eliminano dal loro organismo senza effetti dannosi. Questo studio spiega perché.

Altri studi interessanti riguardano i vaccini contro la Rosolia, la Pertosse e la Difterite.

Potrete riscontrare un’altra delle nostre guide utili qui.

Quello che potete evitare di fare è cadere nell’inganno del telefono senza fili, attribuendo a questo o quel personaggio famoso di turno frasi che “potrebbe avere detto”… ma non ha detto.