COMPLOTTISMO E CLICKBAIT Ricordate la strage a Parigi (Bataclan)? Quello che si è scoperto è Incredibile! Guardate…

0
490
http://www.bufale.net/home/wp-admin/options-general.php?page=ad-inserter.php#tab-11

Circola in rete in queste ore, un articolo che annuncia incredibili rivelazioni sull’attentato avvenuto al Bataclan di Parigi il 13 Novembre del 2015. L’articolo parte dal sito Attivo.tv e consiste in un video e queste poche righe:

Ricordate la STRAGE a Parigi (Bataclan)? Quello che si è scoperto è Incredibile! Guardate…

Tutte le prove del FALSO ATTENTATO di Parigi nell’unica verità possibile, lontana dagli sciacalli del Mainstream. Chi ha ideato questa mega truffa del venerdì 13 parigino e chi ne pagherà le conseguenze? Un’ analisi lucida e ricca di dati incontrovertibili. Diffondiamo senza sosta l’alternativa al MakeUp di Stato: l’altra verità!

 

Il video che mostrerebbe le prove del complotto è stato caricato su YouTube il 17 Dicembre 2015, quindi pochi giorni dopo la strage.

Nel video viene riportata una tesi complottista che tira in ballo la massoneria ed attribuendo “agli stessi creatori dell’Isis” la colpa dell’attentato. Secondo chi ha realizzato il video, l’attentato al Bataclan non sarebbe stato compiuto da terroristi, ma da forze militari in incognito durante un false flag e viene messo in dubbio che vi siano state delle vittime.

“Nessuno di noi fin ora ha visto un solo morto in faccia” (min 3.13)

Sempre nel video le persone che cercano di scampare agli attentatori di Charlie Hebdo vengono definiti «ragazzi appesi alle finestre come in una farsa ridicola» e i testimoni scampati all’attentato che ne hanno raccontato la dinamica vengono definiti «attori».

Vi risparmiamo il resto delle dichiarazioni contenute nel video ed il nostro parere a riguardo, ma quello che ci compete chiarire è che non nel video che annuncia le prove del complotto non ci sono prove di alcun complotto.

Durante tutto il video viene portata avanti una tesi degna di un libro di Dan Brown, ma non supportata da alcuna prova. Mentre ci sono decine di testimonianze di persone scampate all’attentato e centinaia di parenti che piangono i morti di quella strage, nel video non vi è alcuna prova del fatto che le persone citate siano attori o che i morti dichiarati non esistano o che gli attentatori siano dei militari sotto mentite spoglie.

Al minuto 6:00 la voce fuori campo dice «ecco a voi dove e come è possibile realizzare casting per simili eventi di crisi» e sono mostrate alcune schermate ed immagini prese dal sito crisiscast.com lasciando credere che il sito in questione si occupi di fare casting (ovvero provini) per fare la comparsa in questi presunti falsi attentati.

In realtà basta leggere sulla home page del sito (che è in inglese) per capire di cosa si occupano:

Bataclan

Per chi non conosce l’inglese, in questa pagina viene spiegato chiaramente che si tratta di una azienda che impiega attori specializzati nella simulazione comportamentale in casi di disastro o crisi.

In parole povere questi sono attori formati a comportarsi ed a reagire come farebbe una persona vittima di un terremoto, di una aggressione o di un attentato e permettono alle forze dell’ordine di realizzare delle simulazioni in grado di perfezionare le tecniche di intervento e soccorso.

Sempre nella descrizione viene chiaramente specificato che la realizzazione dei loro video ha finalità didattiche e che il loro operato è supportato da medici, psicologi e professionisti del settore.

Vengono definiti role play actors in quanto recitano come si dice in gergo “a soggetto” e non seguendo un copione predefinito.

Insomma per tutto il video vengono portate avanti le teorie più estreme, ma non viene mai mostrata alcuna prova oggettiva e tangibile di quanto affermato.