CLICKBAIT “Ho stuprato e ucciso Maddie McCann”, confessione choc del pedofilo

0
211
http://www.bufale.net/home/wp-admin/options-general.php?page=ad-inserter.php#tab-11

Ci segnalano un articolo pubblicato il 17 maggio 2017 sul Gazzettino (archive.is):

Ammette di aver stuprato e ucciso la piccola Maddie McCann allertando la polizia. Il pedofilo Aaron Collis, 31 anni, condannato a 7 anni di carcere e alla castrazione chimica per aver confessato diversi atti di violenza su dei bambini nel 2009 avrebbe confessato di essere il colpevole della sparizione di Maddie, ma poi la polizia ha fatto una scoperta che ha lasciato tutti senza parole.

L’uomo avrebbe descritto con particolari quanto accaduto, tanto da persuadere la polizia a condurre un indagine, per poi confessare che si era trattato solo di uno scherzo.

Collins, infatti, in realtà non ha mai visto Maddie, né tantomeno ha avuto con la bimba rapporti di alcun genere. L’uomo avrebbe raccontato l’accaduto sul web, dichiarando poi di averlo fatto solo allo scopo di divertirsi, come riporta anche il Sun.Collins, che si trova in cura obbligatoria da uno psichiatra a causa delle sue precedenti condanne, non verrà incriminato per il procurato allarme.

Il tag clickbait nasce spontaneo, perché nel titolo scelto dal Gazzettino non compare alcun riferimento allo scherzo architettato da Aaron Collins. Difatti, prima di leggere il contenuto, sembra di trovarsi di fronte alla confessione del carnefice della piccola Madeleine McCann. Così non è.

Sul Sun leggiamo che Aaron Collins, pedofilo in cura obbligatoria da uno psichiatra, ha inventato l’omicidio e lo stupro di Maddie per puro divertimento, addirittura per non cadere nell’indifferenza: «La gente deve amarmi oppure odiarmi, non deve ignorarmi». Madeleine McCann scomparve il 3 maggio 2007 a Praia da Luz, in Portogallo, mentre si trovava in vacanza con la sua famiglia. Il 9 maggio 2007 l’Interpol lanciò l’avviso della scomparsa della bambina britannica con un comunicato.

Tornando alla nostra segnalazione, lo stesso titolo viene pubblicato nello stesso giorno e alla stessa ora (17:53) su Leggo: “”Ho stuprato e ucciso Maddie McCann”, confessione choc del pedofilo“. Troviamo differenza su Libero Quotidiano, che sempre il 17 maggio pubblica l’articolo: “Maddie McCann, il pedofilo Aaron Collins confessa per scherzo: “L’ho stuprata e uccisa”. Solo una burla: “Volevo divertirmi”“.

Nessuna svolta nelle indagini sul caso di Madeleine, solo uno scherzo di un pedofilo già in terapia psichiatrica. Un titolo clickbait, dunque, che si contraddice nel contenuto.