BUFALA Putin: “La Dittatura dell’ Europa sta morendo, farò tornare gli Italiani alla Lira”

BUFALA Putin: “La Dittatura dell’ Europa sta morendo, farò tornare gli Italiani alla Lira”

bufala putin lira

Ci segnalano questo articolo pubblicato il 10 gennaio 2017 sul travisatissimo ed equivocabile/equivocato Fatto Quotidaino:

La sconfitta del Primo Ministro d’Italia Matteo Renzi è il segno più recente che la posizione italiana si avvicina molto più di quello che pensavamo alla visione del presidente russo Vladimir Putin, che mira da anni a distruggere il famoso “Nuovo Ordine Mondiale”.

Gli italiani sono andati alle urne e hanno bocciato le modifiche proposte del Primo Ministro che avrebbe indebolito la costituzione, e messo il cappio intorno al collo degli italiani.

L’Italia ha respinto le richieste del suo governo per un controllo più centrale, e ha optato per anti-establishment del partito FSM sull’orlo del potere.

Anche se i media italiani non ne parlano Il presidente russo Vladimir Putin, parlando a radio russa, ha espresso sostegno per il popolo italiano.

“Oggi sarà sempre ricordato in Italia come il giorno in cui la gente si alzò in piedi per i globalisti e ha detto di no, questo non è quello che vogliamo. Non piu.”

Putin ha promesso di distruggere il Nuovo Ordine Mondiale nel 2017, e sembra che la gente di tutto il mondo stia cominciando a svegliarsi.. Il Presidente è “profondamente incoraggiato” dai risultati italiani, e la sua determinazione a distruggere i piani dell’organizzazione invasiva “NWO” è condivisa da persone di tutto il mondo.

Prima c’è stata Brexit, poi l’Islanda ha votato il Partito Pirata al potere ora l’Italia e Trump in America. Il sogno di Putin per distruggere il Nuovo Ordine Mondiale nel 2016 si sta realizzando.

La prima missione di Putin è fare in modo che l’Italia si ritireri dall’EURO e recuperari la propria moneta, la lira, solo in seguito ad un referendum, essi potranno reclamare la loro sovranità, respingere il globalismo e uscire dall’Unione europea.

Dalla fine della seconda guerra mondiale, i leader europei hanno lavorato senza sosta per costruire un’Unione sempre più in linea con l’agenda del Nuovo Ordine Mondiale. Attraverso decenni di alti e bassi nelle relazioni russo-europeo, nei periodi di allontanamento o di riconciliazione, l’istituzione europea ha continuato a guidare verso il conseguimento degli obiettivi NWO.

Ma un movimento in crescita in Europa sta spingendo vero una nuova politica. Il movimento comprende Brexit Gran Bretagna e ora l’Italia, insieme a una manciata di altri paesi che combattono l’UE per riconquistare la sovranità. Invece di demonizzare il presidente Vladimir V. Putin e il suo sogno per distruggere il Nuovo Ordine Mondiale, i cittadini europei sono in piedi con lui.

Con la Gran Bretagna fuori dell’Unione Europea, l’Italia e presto a seguire, l’UE cadrà come domino. progetto di punta del nuovo ordine mondiale, 70 anni di lavoro, è in rovina.

Benjamin Haddad, analista presso l’Hudson Institute, un think tank conservatore con sede a Washington, ha detto:

“In tutta Europa, putinismo è emerso come alternativa ideologica al globalismo, l’UE, ecc”, ha detto Haddad, con Putin visto come “un baluardo per i valori conservatori” – un uomo forte contro il terrorismo, la globalizzazione, e la erosione della sovranità.

La retorica anti-russa rabbioso impiegata dai media mainstream nel 2016 sono semplicemente i vagiti morenti del Nuovo Ordine Mondiale, il rantolo dei globalisti sconfitti.

L’autore di questo articolo del Fatto Quotidaino, perennemente confuso con la testata Il Fatto Quotidiano ha preparato una portata vistosa e succulenta, piena di ingredienti che stuzzicano il click facile. È trascorso più di un mese dal Referendum Costituzionale tenutosi in tutto il Paese il 4 Dicembre 2016, eppure nel calderone è un topic che funge da spezia. Matteo Renzi, poi, è un topic che da sempre guarnisce i siti bufalari e disinformativi. A innaffiare il pasto è il Nuovo Ordine Mondiale (NWO). Per stendere la messinscena si fa un uso arbitrario della lingua italiana:

La prima missione di Putin è fare in modo che l’Italia si ritireri dall’EURO e recuperari la propria moneta, la lira

No, non sono errori di battitura. Il ritorno alla lira ossessiona i diffusori di false notizie e attira a sé orde di lettori pronti a condividere, commentare e illudersi senza verificare la fonte. Paesi che si uniscono in coro per combattere il gigantesco mostro dell’Unione Europea, è il sogno del supereroe più gettonato dall’acchiappaclick. Vladimir Putin, il presidente russo, torna a far parlare di sé e rimpingua la rubrica #PutinCheFaCose. Il tentativo di credulità è dato da Benjamin Haddad, realmente ricercatore presso l’Hudson Institute, che nell’articolo descrive Putin e il putinismo come una «forza contro il terrorismo, la globalizzazione e l’erosione della sovranità».

Nessuna fonte, in sostanza. È ciò che il Fatto Quotidaino da sempre offre, titolando articoli per far presa sull’ingenuità di lettori famelici di sensazionalismo, che ignorano il disclaimer del sito che recita: ATTENZIONE questo magazine SATIRICO non è in alcun modo riconducibile al \”Fatto Quotidiano\. Il Fatto Quotidaino compare anche nella nostra Black List nella categoria False testate giornalistiche “satiriche”. Bufala, dunque.