BUFALA Le spettacolari foto dell’equinozio di primavera fra Cina e Tibet

Team bufale.net | 16 aprile 2018 | 0 | Facebook

Il 12 aprile 2018 il quotidiano La Sicilia ha pubblicato un articolo contenente immagini “spettacolari” dell’equinozio di primavera fra Cina e Tibet:

Foto scattate alle 3.30 sul confine cinese-tibetano a 5580 m di altitudine. Ci vorranno altri 150 anni per vedere le stesse immagini. EQUINOZIO DI PRIMAVERA: Il Sole, visto dalla Terra, passa attraverso l’Equatore. È il cosiddetto punto primaverile che segna l’inizio della primavera. È il vero inizio dell’anno, in termini cosmici.

In allegato pubblica uno slide di 3 immagini:

Foto 1
Foto 2

C’è da notare, inoltre, che l’occhiello dell’articolo riporta: Segnalazione inviata a Lo dico a LA SICILIA su Whatsapp, dunque non si tratta di una fonte vera e propria, bensì di una semplice segnalazione ricevuta sul canale WhatsApp della testata.

Le immagini non sono nuove al web e anche con un’attenzione minima si presentano palesemente come frutto di un artificio del fotoritocco. Per partire dal principio, il fenomeno creato e diffuso nelle immagini, in realtà, sarebbe stato presentato come la Super blood moon (gigante luna rosso-sangue) “avvistata” in varie parti del mondo il 31 gennaio 2018. Tra i Paesi “fortunati” vi era anche la Grecia, ma la CNN aveva già provvedutosmentire la foto che circolava sui social network, con un servizio dell’1 febbraio 2018:

Canindesilva, in un articolo del 15 febbraio, si pone il problema e dell’autenticità delle foto e del luogo indicato presso il quale sarebbe stato immortalato lo spettacolo. Come riporta già La Sicilia, anche secondo la viralità internazionale la luna rossa (non il sole) sarebbe apparsa al confine tra il Tibet e la Cina. L’autore fa chiarezza.

LEGGI ANCHE   BUFALA Oristano, martedì scorso: un intero autobus invaso da donne col Burqa - bufale.net

Foto 1 e 3

Viene fatto notare che le due foto non sono state scattate al confine tra il Tibet e la Cina, bensì riguardano il monte Gongga Shan, situato nella regione dei Monti Hengduan del Sichuan, Cina.

Foto 2

La location immortalata nella foto, ancor di più, è ben lontana dal confine tra il Tibet e la Cina, trattandosi della città di Xi’an (Sian in italiano), capoluogo della provincia dello Shaanxi.

Xi’an e la distanza dal Tibet / Google Maps

A darci conferma che si tratti della città di Xi’an è la presenza della Torre della Campana sullo sfondo, riportata anche da un network di studenti:

In pratica, tali foto ritoccate sono opera di un’influencer cinese che ha caricato i suoi lavori sul profilo Instagram. Le immagini erano state create per accumulare views in occasione del reale fenomeno riportato dalla Nasa e verificatosi proprio il 31 gennaio.

Nessun equinozio di primavera, dunque, nelle foto. Si trattava di un tentativo di speculazione sul fenomeno della superluna (al terzo ciclo) con immagini ritoccate e diffuse su tutte le piattaforme dei social network e della messaggistica istantanea – per questo La Sicilia scrive di averle ricevute via WhatsApp – per creare condivisioni e meravigliare un pubblico ignaro.

Related Posts



THE BLACK LIST



Seguici su Facebook

DA NON PERDERE