BUFALA Laura Boldrini su Sarahah – bufale.net

0
1488

Al peggio non c’è mai fine, ed esiste una particolare categoria di Indinniati che, al pari di un ragazzino viziato in grado di ingurgitare due litri di candeggina ed ustionarsi le mani fino a lasciarvi moncherini per il puro gusto di dimostrare la sua “maturità” disobbedendo ad adulti più intelligenti e maturi di lui, insistono nel diffamare il prossimo come se ad Internet non si applicassero le regole della vita reale.

Tutti voi saprete che il Presidente della Camera Laura Boldrini, come molti personaggi pubblici e politici, ha una presenza fissa sui social, ben riconoscibile perché, come tutti gli account “certificati”, ha un segno di spunta blu.

Screenshot dell’account originale. Notare il segno di spunta blu vicino al nome

Un Indinniato Speciale con molto tempo da perdere e molta voglia di unirsi alle orde dei diffamatori seriali ha invece creato una grottesca replica del vero account

L’account tarocco. Notare la mancanza del segno di spunta blu, la classificazione come “blog personale” e l’introduzione di un servizio recensioni per fomentare gli Indinniati

L’account tarocco è facilmente riconoscibile per alcuni segnali caratteristici, riportati ed evidenti nella didascalia:

  1. Non ha il segno di spunta blu vicino al nome
  2. Copincollando lo stesso, si nota che Boldrini è scritto usando la I maiuscola al posto della L, capitalizzando sul font usato da FB
  3. È classificato “blog personale” e non “Personaggio politico”
  4. Comprende una sezione Recensioni trasformata in un parco gioco per Indinniati

Per completare la disgustosa mistificazione, il nostro anonimo indinniato ha deciso di aggiungere a questa ragguardevole sequela di indegnità l’apertura di un account Sarahah a nome della Boldrini, presentato in un italiano abominevole

Sarebbe interessante vedere quali dati sono stati usati per creare l’account, e riteniamo che, informata la Presidenza del Consiglio, sarà loro premura mettere a nudo l’inganno.

Nel frattempo, consigliamo a tutti i nostri lettori di evitare di interagire con questo falso account, già pregno di commenti che sicuramente varranno ai loro estensori una pratica denuncia per diffamazione, assecondando un gioco perverso che ormai auspichiamo trovi il suo sbocco naturale nei tribunali.