BUFALA Svolta TUMORE, il Nobel per la medicina: ”So di cosa si nutre, non mangiate mai questi cibi…” – Bufale.net

BUFALA Svolta TUMORE, il Nobel per la medicina: ”So di cosa si nutre, non mangiate mai questi cibi…” – Bufale.net

I nostri solerti contatti ci segnalano un articolo dal titolo Svolta TUMORE, il Nobel per la medicina: ”So di cosa si nutre, non mangiate mai questi cibi…”, targato “I migliori”.

Cominciamo davvero male, dato che già il titolo postula un esperimento di necromanzia da far impallire diversi maghi e stregoni, dato che è impossibile che il defunto Otto Warburg possa essersi lanciato in salaci indiscrezioni ad un blog a caso

La causa primaria del cancro è dovuta al cibo: mai mangiare alimenti acidificanti.
Nel 1931 lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Nobel per la scoperta sulla causa primaria di cancro.
Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.
Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.
Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido.
(Nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule.)
L’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno
La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido.

In realtà i nostri solerti viralizzatori hanno semplicemente rifritto un articolo apparso più e più volte sulla storia della rete, ad esempio sul sito Frasideilibri.com con titolo “La causa principale del cancro fu scoperta nel 1931. Ma nessuno ti ha mai detto qual è” ed un numero abominevole di condivisioni negli anni.

Ecco la parte iniziale dell’articolo:

La notizia ha dell’incredibile: la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni fa (1923) da uno scienziato premio Nobel per la medicina, nel 1931.

E da allora nulla è stato fatto in base a tale conseguimento, se non continuare a raccogliere in tutto il mondo soldi per la ricerca, attraverso associazioni come, ad esempio l’italiana, AIRC.

Quando la causa primaria del cancro era già conosciuta.

Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica e alimentare.

Nel 1931, lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Noanimaltesting Nobel per la scoperta sulla causa primaria del cancro.

Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.

Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.

Sostanzialmente, siamo in ogni caso di fronte alla solita fuffa rifritta di sempre: esistono dei supercibi che garantiscono immortalità e salute, tutti coloro che davvero combattono malattie pericolose come il cancro sono degli imbroglioni e vi chiedono soldi, ma chi vi chiede di passare per portali pieni di pubblicità, cliccare e condividere formule magiche dal valore dell’Obabaluba invece è un benefattore che lavora per il progresso dell’umanità

Facendo ordine, è pur vero che Otto Warburg fu un premo Nobel:

premio-nobel-medicina-1931

The Nobel Prize in Physiology or Medicine 1931 Otto Warburg

ed è anche vero che egli studiò il metabolismo dei tumori e le caratteristiche di respirazione cellulare, e fu grazie alla scoperta dell’enzima respiratorio cellulare (o fermento respiratorio di Warburg o citocromossidasi) che vinse il Premio Nobel per la medicina, non per la presunta causa primaria.

Solo nel 1966 Warburg scrisse un testo intitolato “La prima causa e la prevenzione del cancro”, il quale citava tessuti cancerosi con un pH basso, ma la sua teoria perse valore in seguito alla “Teoria di Knudson” di Alfred George Knudson, il quale sosteneva che la causa del cancro fosse l’accumulo di mutazioni del DNA cellulare. Probabilmente chi ha scritto l’articolo originale può aver fatto confusione con il fatto che Warburg presentò il testo durante un congresso di vincitori del Premio Nobel tenutosi nel 1966 a Lindau, in Germania.

In sostanza, Warburg non vinse il Premio Nobel per la presunta scoperta della causa principale del cancro, inoltre la sua teoria condivisa pubblicamente nel 1966 venne superata. Per quanto riguarda la “dieta miracolosa anti tumore” vi rimando all’articolo di Medbunker del 2012, intitolato “Dieta alcalina: alla base della bufala“.

Infatti, come al solito, ecco che viralizzatori privi di scrupoli hanno deciso, per malafede, mancanza delle conoscenze necessarie a comprendere un testo di elevato valore tecnico, di pervertirne il significto.

Sostanzialmente Otto Warburg, con gli strumenti dell’epoca, ipotizzò che i tessuti cancerosi potevano presentare un pH basso.

Ma anche se fosse, l’idea di cambiare il pH del corpo con l’alimentazione è una bestialità, non contenuta nei testi di Warburg, né in alcun testo medico serio.

Infatti

Le premesse sono necessarie a rispondere alla domanda cruciale: che senso ha una “dieta alcalina” che dice di puntare ad “alcalinizzare l’organismo” dal momento che tutto il nostro metabolismo lavora per evitare che ciò accada? Di fatto è praticamente impossibile modificare in modo sostanziale il pH dell’organismo perché siamo costruiti per impedire che ciò accada, dato che se così non fosse correremmo gravi rischi.

Si possono davvero avere benefici anticancro mangiando cibi che al di fuori dell’organismo tendono a essere basici, come alcuni tipi di frutta e alcuni legumi? A tale scopo, la risposta è no. Qualunque cibo viene infatti rapidamente in contatto con i succhi gastrici presenti nello stomaco, che sono molto acidi. Essi neutralizzano la sua alcalinità, rendendo l’alimento neutro o addirittura acidifico prima ancora di essere assimilato.

Se anche esistesse un cibo capace di mantenere la sua alcalinità, dopo aver attraversato lo stomaco, e quindi capace di alterare il pH del sangue e dei tessuti, l’organismo metterebbe in funzione i sofisticati ed efficienti i meccanismi automatici per riportare immediatamente il pH ai valori di normalità, attorno a 7,4. In caso contrario, l’organismo si troverebbe in pochi minuti in stato di alcalosi metabolica, e sarebbe necessario l’intervento urgente di un’équipe medica per evitare la morte.

Il nostro corpo armonizza e modifica automaticamente l’acidità di quello che ingeriamo, ed il motivo è evidente. Se fossimo in grado di modificare a nostro piacimento il livello di acidità del nostro sangue e dei nostri organi, sicuramente moriremmo come mosche oscillando tra l’ acidosi metabolica e l’alcalosi metabolica a secondo di quello che abbiamo ingerito.

Questa bufala venne diffusa negli anni passati da numerosi siti come Informarexresistere.fr (2012) e Signoraggio.it (2013).

Post a Comment