BUFALA Europa. Arriva la banconota da mille euro che facilita gli acquisti dei ricchi. Solo per i ricchi

0
503

In tanti ci segnalano di verificare la notizia che circola in rete riguardo alla prossima introduzione della banconota da mille euro. Circola anche una immagine della nuova banconota, questa:

MILLE EURO

L’articolo diffuso tra gli altri dal solito Fatto Quotidaino (sito che non ha nulla a che vedere con Il Fatto Quotidiano) il 14 marzo 2017 annuncia:

Direttamente dal parlamento europeo, ecco la banconota da mille euro che faciliterà gli acquisti ai ceti più abbienti. Un taglio, questo, molto importante e che dimostra come la politica sia vicina a delle problematiche reali. Quante volte, infatti, sarà capitato di dover acquistare un capo firmato o un modello di cellulare molto costoso e ci si è quindi trovati costretti ad uscire con banconote di piccolo taglio, un ammasso di carta nel portafoglio, scomodo da portare  e soprattutto ingombrante; adesso questo non sarà più un problema, perché l’Europa ha messo a punto una soluzione di tutto rispetto: infatti, a partire dal prossimo maggio, giunge sul mercato la prima banconota da mille euro, che permetterà di risparmiare un ingente quantitativo di carta e di uscire con più comodità.

La banconota sarà però disponibile solo per i ceti abbienti, perché come spiega il filosofo Riccardo Ricchia: “Giustamente chi fattura dai 6mila euro in su avrà una necessità maggiore di un taglio più grande, per gli altri è bene che continuino a spendere con banconote di 50 euro o di 100 al massimo. Ricordiamo che la banconota da mille, definita anche nel nostro gergo ‘milletta’, è sì comoda e maneggevole, ma rappresenta un capitale non indifferente. Sarebbe un gran peccato, per chi magari guadagna mille euro al mese, o mille e duecento che so, perdere in sul colpo tutto lo stipendio. A scopo puramente precauzionale sarà concessa solo ai ceti più abbienti, per dirla in breve, ai ricchi appunto”. Bene, quindi per le persone che fatturano sopra i seimila euro, dal prossimo maggio sarà disponibile anche la milletta. Ben venga il progresso monetario, regaz

Già guardando la banconota si capisce che siamo di fronte a una bufala che circola già da diverso tempo (era già apparsa nel 2016). La firma non è quella di Mario Draghi e la data riportata al termine del numero di serie è 2011.

Probabilmente la bufala è stata riciclata in occasione dell’emissione da parte della Banca Centrale Europea della nuova banconota da 50€.

Ad ulteriore conferma che la banconota da mille euro non esista, a questo indirizzo il sito ufficiale della Banca Centrale Europea, indica tutte le banconote valide ed attualmente in circolazione.