BUFALA Danimarca: apertura della prima casa vicino Zoophile Europa

0
570

Ci segnalano un post diffuso dalla pagina Facebook MARE, Movimento Antitraffico Randagi in Europa (archive.is):

Danimarca: apertura della prima casa vicino Zoophile Europa – Cani in prostituzione
Nel mese di ottobre a Copenaghen si aprirà il primo Zoophile bordello Europa. In Danimarca, è consentito a prostituirsi un animale ad avere rapporti sessuali con umani “a condizione che l’animale non soffre”, dice la legge, che considera perfettamente legale fare sesso con tutti i tipi animali.

specificità nazionale, la Danimarca ognuno è libero di accoppiarsi con un animale, fino a quando non si osserva alcuna forma di abuso. Per il Ministro dell’alimentazione, dell’agricoltura e della pesca, Vlad Jørgensen, queste relazioni intime sono un diritto costituzionale. “Gli animali devono essere trattati con rispetto e cura e hanno diritto a protezione speciale” , ha detto in una dichiarazione.
http://www.webcoolmag.com/premiere-maison-close-zoophile/
Approfondendo l’argomento zooerastia in Danimarca, cosa non semplice, emerge che il problema sarebbe stato affrontato nel 2015, MA, come per altri Paesi dove è da poco considerata punibile (Germania), le vecchie abitudini resistono e non emergono sanzioni al riguardo. In sintesi quindi, sarebbe vietata, sarebbe…L’articolo sarebbe secondo alcune voci un falso o una provocazione ma è veramente difficile in realtà sociali dove questa pratica sessuale è da poco tempo condannata, verificare dove sia la verità e fino a che punto siano realmente vietati questi abusi.
http://www.tgcom24.mediaset.it/animali/anche-la-danimarca-ha-vietato-per-legge-le-pratiche-sessuali-con-animali_2107484-201502a.shtml

Il post riprende il contenuto del sito Webcoolmag e ne riporta lo screen con la traduzione automatica di Google Translate, e gli stessi autori del post manifestano perplessità: «l’articolo sarebbe secondo alcune voci un falso o una provocazione». In chiusura, infatti, riportano un articolo di TgCom24 del 23 aprile 2015:

La Danimarca ha vietato per legge il sesso con gli animali. Finora la zooerastia era invece legale, a patto che gli animali non venissero feriti. Chi infrange la legge per la prima volta rischia fino a un anno di di carcere, che diventano due per i recidivi. La pratica è vietata in quasi tutti i Paesi europei (resta legale solo in Ungheria, Finlandia e Romania) e per questo, sostengono gli animalisti, attirava in Danimarca molti turisti interessati al sesso con gli animali.

Difatti su TPI NewsBBC leggiamo che la Danimarca è stata uno degli ultimi paesi europei a proibire il sesso con gli animali. Gli unici contrari alla messa al bando della zooerastia erano i membri del partito Liberal Alliance, che consideravano la nuova legge una perdita di tempo e un’imposizione morale. La legge è entrata in vigore il 21 aprile 2015 (Il Giornale) dopo la proposta del ministro dell’Agricoltura Dan Jorgensen:

“Per loro natura gli animali non sono in grado di dire no”, né di “fornire prove su un avvenuto stupro”

Tornando alla nostra segnalazione, l’articolo di Webcoolmag riportato dalla pagina Movimento Antitraffico Randagi in Europa è un copia-incolla di un altro articolo pubblicato sul sito Secretnews.fr, raggiungibile con una semplice ricerca Google delle parole contenute in WebcoolmagSecretnews.fr è l’ennesimo sito bufalaro con la scusa della satira, della stessa natura di molti siti internet che popolano la rete italiana. La conferma è nel disclaimer:

© Copyright © 2016-2017 SecretNews. Les articles sont soumis au droit d’auteur. Toute reproduction ou copie est interdite sans l’autorisation de l’auteur. Toutes les informations présentes sur ce site sont satiriques et/ou parodiques. L’utilisation de noms de personnalités ou d’entreprises est ici à but purement satirique. Les opinions ou idées développées sont fausses et ne peuvent être tenues comme authentiques. 

Si tratta, dunque, di una bufala. Di falsità di questo tipo ci eravamo già occupati in due riprese, nel 2015 e nel gennaio 2017. Nonostante l’evidenza dell’infondatezza del post e della notizia, c’è chi ha pensato di aprire addirittura una petizione su Change.org (archive.is):

In Danimarca è stata aperta la prima struttura che consente ad esseri umani di avere rapporti sessuali con qualsiasi tipo di animale. La legge spiega chiaramente che tutto ciò non viola nessuna norma, purché l’animale in questione non soffra. Secondo il ministro dell’agricoltura e dell’alimentazione, Viad Jorgensen, queste relazioni intime sono un diritto costituzionale, gli animali devono essere trattati con rispetto e cura ed hanno pertanto un diritto di protezione speciale. Io vi chiedo di unirci tutti insieme affinché possa finire questo scempio che ormai continua da anni. La cosa gravissima e contro ogni tipo di Logica è che lo Stato approvi determinate barbarie. Stop al bordello Zoophile d’Europa.