BUFALA Caldo record: dalle pannocchie escono pop corn

0
586

Ci segnalano un video pubblicato sulle principali piattaforme social e divenuto virale in poche ore:

La notizia delle pannocchie divenute pop corn a seguito dell’ondata di caldo che ha colpito l’Italia nelle scorse settimane ha raggiunto l’attenzione di alcune testate nazionali, tra cui l’Eco di Bergamo TgCom24. Eco di Bergamo scrive:

Fa talmente caldo che in un campo di mais fioriscono i pop corn dalle pannocchie. Sta impazzando sulla rete un video di un contadino che prima di fare il raccolto si è accorto di una stranezza: il caldo ha fatto esplodere le pannocchie trasformandole in pop corn. «Fa giusto un po’ di caldo» – esclama l’uomo nel filmato. Vero o bufala? Scoprirlo è semplice. Basta controllare a quale temperatura si preparano i pop corn. Secondo gli esperti di snack la temperatura ideale per creare i pop corn è 180 gradi centigradi. Man mano che l’interno del chicco di mais si scalda, l’umidità si trasforma in vapore, che espandendosi inizia a fare pressione sul «guscio». A causa della pressione crescente, il guscio inizia a creparsi e in pochi istanti cede lasciando che l’interno del chicco costituito principalmente da amido si espanda in un fiocco bianco. In questi giorni fa davvero caldo, ma i 180 gradi sono ancora lontanissimi.

I 180 gradi necessari all’esplosione dei chicchi di mais sono un dato risaputo e ben spiegato in questo articolo de Le Scienze Blog:

Il guscio esterno conduce molto bene il calore, riscaldando velocemente l’endosperma e l’acqua presente. Quando la temperatura all’interno del chicco supera la temperatura di ebollizione, parte dell’acqua del pericarpo si trasforma in vapore. La struttura esterna del guscio ne impedisce la fuoriuscita facendo aumentare la pressione interna. Il vapore ad alta pressione penetra nell’endosperma ammorbidendo le proteine e l’amido contenuto che, a circa 150 gradi, diventa gelatinoso. Solo una piccola parte dell’acqua contenuta -meno del cinque per cento- si trasforma in vapore. Il resto, esattamente come in una normale pentola a pressione, rimane liquida pur avendo superato la temperatura di ebollizione: è l’effetto dell’alta pressione. La temperatura cresce fino a circa 180 gradi, quando la pressione interna diventa troppo elevata: circa nove atmosfere; una normale pentola a pressione raggiunge le due atmosfere. A quel punto il chicco esplode e la pressione torna immediatamente ai valori ambientali.

Siamo consapevoli dell’intento scherzoso del contadino autore del video, ma un numero importante di utenti ha creduto alla possibilità di un mais scoppiato per i 40 gradi della torrida estate.