ALLARMISMO Cancro confezionato in un barattolo! Questo è uno dei prodotti più tossici sul mercato! (video)

0
1165
http://www.bufale.net/home/wp-admin/options-general.php?page=ad-inserter.php#tab-11

Un titolo allarmante abbinato ad una immagine che riporta dei tubi delle famose patatine Pringles tuona: “Cancro confezionato in un barattolo! Questo è uno dei prodotti più tossici sul mercato! (VIDEO)”.

Non ci sono dubbi, il messaggio è chiaro: le famose patatine fanno venire il cancro. Ci sarebbe persino un video che lo dimostra.

L’articolo (qui in archive.is) è pubblicato sul sito Sputtaniamotuttisito che si auto definisce già nella sua testata: “Un nuovo sito targato wordpress“. Cliccando sul link, in effetti, ci troviamo di fronte ad un template già visto molte volte in rete ed un menù che fra le varie voci riporta anche due pulsanti “senza categoria“, segno che il sito è stato realizzato in maniera frettolosa o quanto meno poco curata.

Non c’è traccia di un disclaimer o una sezione informazioni che ci faccia capire che tipo di sito stiamo visitando, quindi non siamo difronte ad un sito che si dichiara “satirico”.

Pringles

Tuttavia la prima impressione non è certo quella di un sito autorevole in campo medico scientifico.

Leggiamo l’articolo:

In commercio ci sono tantissimi prodotti dannosi per la nostra salute. Oggi vi parleremo di un prodotto che sta facendo discutere molto per il fatto che I nutrizionisti ritengono sia un vero e proprio cibo da evitare in quanto fortemente dannoso per il nostro organismo. Stiamo parlando di patatine. Chi non le ha mai mangiate almeno una volta? In particolare, ci riferiamo a quelle in tubo. Secondo gli esperti bisognerebbe, se non eliminare del tutto, quantomeno limitare il consumo di questo prodotto. Una delle marche più note è sicuramente la pringles”.

Fino a qui nulla di strano. Proseguiamo la lettura e ci imbattiamo nel nome di un medico definito un esperto, il Dott Joseph Mercola:

Secondo il dottor Joseph Mercola, un esperto, questo tipo di alimento non può nemmeno definirsi patatina vera e proprio dalla la sua capacità di restare impilata.

Attenzione: il Dott Mercola non è un medico nutrizionista esperto in alimentazione, ma…

Joseph Michael Mercola (nato nel 1954) è un sostenitore della medicina alternativa e imprenditore web, che commercializza una serie di integratori alimentari “controversi” dispositivi medici attraverso il suo sito web, Mercola.com.

Fonte Wikipedia.

Il Dott Mercola (se di dottore si può parlare) è un personaggio fuori dagli ambienti scientifici ed universitari che fra le sue tante teorie porta avanti anche la tesi che il virus dell’AIDS non si contragga per via sessuale, ma attraverso lo stress:

E’ diventato noto negli Stati Uniti affermando che le manifestazioni dell’AIDS (incluse le infezioni opportunistiche e la morte) possono essere il risultato di “stress psicologico” causato dalla convinzione che l’HIV sia dannoso. (fonte qui)

Eppure nell’articolo di Sputtaniamotutti, l’uomo è citato come esperto. Il Dott Mercola tuttavia afferma una cosa piuttosto ovvia, ovvero che le patatine Pringles hanno poco in comune con delle vere patatine fritte essendo realizzate non dal taglio di vere patate, ma assemblando vari ingredienti. Ma questo non è un segreto, in quanto il processo di realizzazione delle Pringles è noto.

La stessa Pringles Company, in passato, ha dichiarato che le sue patatine in realtà di patata hanno ben poco.

Sicuramente la domanda che viene naturale farsi è: di cosa sono fatte questa specie di patatine? Gli ingredienti principali di questo prodotto sono: patate disidratate, olio vegetale, grasso vegetale, farina di riso, amido di frumento, maltodestrina, emulsionante: e471, sale. Ingredienti non proprio salutari ma più o meno in linea con tutti gli altri prodotti sul mercato.
C’è però in loro un elemento che non abbiamo menzionato che aumenta il rischio di cancro. Si tratta dell’acrilamide, un elemento che si forma durante il processo di cottura. Ma c’è qualcosa che vi turberà ulteriormente. Per scoprirla non vi resta che guardare il video e smettere di mangiare per sempre queste patatine che se pur deliziose sono notevolmente dannose per il nostro organismo.

A proposito dell’acrilammide (AA) troviamo riscontro sul Fatto Alimentare in cui leggiamo che «si forma naturalmente in alimenti ricchi di amidi e asparagina durante la cottura oltre i 120°: pane tostato, prodotti da forno, patate fritte, patate al forno, caffé, sostituti del caffé», ma secondo l’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) non è ancora stata stabilita una dose sicura. Ancora, secondo uno studio del 2014 condotto dall’NCBI (National Center for Biotechnology Information) rivela che il rapporto tra l’AA (acrilammide) e il cancro è ancora in discussione, difatti lo stesso relatore dell’NCBI parla di correlazione non chiara.

Non ci resta che guardare questo famigerato video:

In realtà, come potete vedere, il video non esiste. Si tratta solo di una serie di scritte che scorrono sull’immagine di uno scaffale di Pringles inspiegabilmente accompagnate dalla colonna sonora di Flash Dance. Il testo, scritto in maniera piuttosto elementare e sgrammaticata, afferma che “è stato scoperto che questi esaltatori eccitano  le cellule cerebrali fino a farle morire”. 
Ma è stato scoperto da chi? Quando è avvenuta questa scoperta? Qual è la fonte di questa affermazione? 
Queste ed altre affermazioni continuano a scorrere per 2 minuti e 22 secondi senza mai citare una fonte.Le patatine Pringles fanno male? Non sta a noi dirlo, ma affermare che siano cancerogene perché un video fatto in casa lo dice, ci sembra eccessivo.