ALLARMISMO E DISINFORMAZIONE Dormire sul lato destro fa male alla salute

0
4047
http://www.bufale.net/home/wp-admin/options-general.php?page=ad-inserter.php#tab-11

Ci segnalano un articolo pubblicato sul sito perdavvero.com:

Ciascuno di noi dorme – o dovrebbe dormire – almeno 8 ore a notte. Se proiettiamo tutto questo lungo l’arco di un’intera esistenza, pare che un terzo della nostra vita lo trascorriamo dormendo. Il sonno è importante per la nostra salute, e per conferire equilibrio al nostro corpo. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Clinical Gastroenterology, si ritiene che la posizione abituale, assunta durante il sonno, possa influenzare in modo positivo o negativo la nostra salute. Vediamo come.

I medici hanno scoperto che dorme in modo più sano chi lo fa sul lato sinistro. A spiegazione di ciò, le ragioni che vedete riassunte in questo video:

1. Per il sistema linfatico

Nello studio è emerso che dormire sul lato sinistro favorisce l’eliminazione delle materie di scarto del nostro corpo, attraverso il sistema linfatico. Pare infatti che questo funzioni in modo più efficiente, se siamo girati verso il lato sinistro.

2. Migliore per il cuore

Dormire sul lato sinistro aiuta il nostro cuore a pompare il sangue in modo corretto. Questo anche e soprattutto perché la vena aorta, responsabile di un buon drenaggio del sangue lungo il corpo, è posizionata lungo la parte sinistra: stendersi su questo lato ne favorisce una buona attività. Al contrario, se fossimo sdraiati verso destra, il sangue verrebbe pompato quasi in posizione “inversa”.

3. Migliore per la digestione

Quando dormiamo sul lato destro, tendiamo a favorire il reflusso gastrico lungo l’esofago. Molti di noi conoscono bene quanto i problemi legati ad una cattiva digestione, come bruciori di stomaco, gastriti e il cosiddetto “reflusso”, per l’appunto, possano affliggere il sonno. La ragione sta nel fatto che lo stomaco è posizionato verso destra, quindi chi dorme a sinistra impedisce in modo naturale che i succhi gastrici viaggino “indisturbati” tra stomaco ed esofago.

4. Per ragioni legate all’anatomia

Lo stomaco e il pancreas si trovano sul lato sinistro del corpo. Questo significa che quando dormiamo a destra, andiamo, nostro malgrado, a favorire una pressione dello stomaco sul pancreas, e ad ostacolare una buona attività di entrambi.

5. Un sollievo per la milza

La milza è l’organo responsabile della “pulizia dei rifiuti” del nostro corpo, trasportati dal sistema linfatico. Questo organo di fondamentale importanza si trova sul lato sinistro, pertanto dormire a sinistra ne favorisce un funzionamento più sano.

Tenete presenti queste informazioni. Possono rivelarsi molto utili per favorire il vostro risveglio e le condizioni di tenuta generale del vostro corpo.

Lettori attenti hanno avuto un sussulto nel leggere “vena aorta”.

Sorge già un quesito: se durante il sonno i nostri movimenti sono involontari e spontanei, stiamo tutti andando incontro a seri problemi? L’articolo fa riferimento al report “A Novel Sleep Positioning Device Reduces Gastroesophageal Reflux: A Randomized Controlled Trial” pubblicato sul Journal of Clinical Gastroenterology nel Settembre 2015:

Goal: We hypothesized that sleeping left-side down with the head/torso elevated reduces recumbent gastroesophageal reflux (GER).

Background: Previous studies show that sleeping with head of bed elevated or on wedge reduces GER and lying left-side down reduces GER versus right-side down and supine. No prior studies have evaluated the potential compounding effects of lying in an inclined position combined with lateral positioning on GER.

Study: We evaluated a sleep-positioning device (SPD) consisting of an inclined base and body pillow that maintains lateral position while elevating the head/torso. This was a single institution, randomized controlled trial involving 20 healthy volunteers receiving 4 six-hour impedance-pH tests. After placement of reflux probe, subjects returned home, ate standardized meal, and lay down in randomly assigned positions: SPD right-side down (SPD-R), SPD left-side down (SPD-L), standard wedge any position (W), or flat any position (F). A wireless accelerometer documented position during each study. Number of reflux episodes (RE) and esophageal acid exposure (EAE) were calculated over 6 hours.

Results: Significantly less EAE occurred during sleeping SPD-L versus sleeping W, SPD-R, and F. The most EAE occurred during sleeping SPD-R despite use of the positioning device. RE were significantly less SPD-L than SPD-R. Patients sleeping SPD-L and SPD-R spent the majority of first 2 hours and greater than half of 6 hours in assigned position. Patients sleeping W and F averaged more time supine than right or left.

Conclusions: The sleep positioning device maintains recumbent position effectively. Lying left-side down, it reduces recumbent esophageal acid exposure.

In breve, lo studio parte dall’ipotesi che il reflusso gastro-esofageo (GER) si presenti di meno quando si dorme sul lato sinistro. Per provare l’attendibilità, alcuni monitoraggi sono stati eseguiti sul posizionamento del sonno (SPD) su una base inclinata e con cuscino, per tenere testa e torso sollevati rispetto al resto del corpo. Il test ha coinvolto 20 volontari sani, sottoposti a 4 cicli randomizzati di 6 ore. Dopo il posizionamento della sonda di reflusso, i soggetti hanno fatto ritorno a casa, hanno consumato un pasto standardizzato e hanno riposato seguendo posizioni assegnate a random: SPD su lato destro (SPD-R), SPD su lato sinistro (SPD-L), inclinazione standard di ogni posizione (W) o senza innalzamenti per qualsiasi posizione (F). Un accelerometro senza fili monitorava la posizione. Gli episodi di reflusso (RE) ed acido esofageo (EAE) sono stati calcolate nel corso delle 6 ore di riposo. Dai risultati è emerso che l’EAE si presenta in quantità minore nella posizione SPD-L (dunque quando si dorme sul lato sinistro).

Leggendo l’abstract, dunque, possiamo notare che dei punti elencati da Perdavvero non esiste riscontro. Per favorire la nostra analisi ci siamo rivolti a un collaboratore, un medico. In pochi punti:

  1. L’aorta non è una vena, è un’arteria, l’arteria principale del nostro corpo che ha un suo decorso e non si può certo parlare di orientamento a sinistra;
  2. Abbiamo vasi linfatici per ciascun arto inferiore, per cui ognuno drena la linfa;
  3. La giunzione tra esofago e stomaco si chiama cardias, il quale, se incontinente, non importa quale sia il lato su cui si giace per dormire, è invece corretto affermare che non si deve assumere la posizione supina dopo i pasti, in quanto si favorisce il reflusso.

Infine, lo stomaco non preme sul pancreas e la milza lavora indipendentemente dal lato in cui si dorme.

Il medico interpellato ci chiede l’anonimato. Abbiamo dunque a che fare con l’ennesima notizia dettata dall’incompetenza medica, creata ad hoc per catturare l’attenzione ma che alimenta il mercato nero della disinformazione. Nell’interpretazione del titolo, poi, si fa dell’allarmismo verso chi è più sensibile verso la salute.