ACCHIAPPACLICK E PRECISAZIONI Napoli: un uomo di 45 anni sposa una bambina di 12

ACCHIAPPACLICK E PRECISAZIONI Napoli: un uomo di 45 anni sposa una bambina di 12

Ci segnalano un articolo pubblicato il 15 ottobre 2017 su Mondo 365:

Un uomo di 45 anni in giro per la città insieme al fotografo che scatta le foto del matrimonio che si è appena celebrato con una sposa giovanissima, una bambina di soli 12 anni. E’ questa la scena che si è presentata davanti ai passanti increduli. Si tratta di un esperimento sociale già messo in atto anche in altri Paesi e si avvale di due complici oltre ai finti sposi: il fotografo che in realtà sta girando il video di tutta la scena e una finta passante che fa sapere agli altri che quella bimba non è la figlia dell’uomo, ma sua moglie. Quanti bambini pagano le scelte di un adulto? Come reagiresti se incontrassi quell’adulto?
La gente inizia ad avvicinarsi e le reazioni sono delle più disparate. Chi si rivolge alla bambina e le chiede se ha deciso lei, chi, inizialmente con le buone, spiega all’uomo che quella è solo una bimba che dovrebbe giocare con le bambole e non essere sposata.
“Io non ho figli, ma solo vedendola così mi sto innervosendo” dice un uomo intenzionato a non lasciare passare questa cosa sotto silenzio. “Può essere tua figlia e te la sposi? E’ una bambina! Sei impazzito?” chiede un altro ragazzo molto innervosito dalla situazione. Poi la situazione si scalda parecchio, volano accuse di pedofilia e alcuni decidono di passare alle maniere forti.

Si tratta, in effetti di un video-esperimento della community di Fanpage.it e sulla pagina dedicata troviamo la scheda del video con i vari credits. L’attore interprete dello sposo si chiama Ugo Capolupo e l’iniziativa è ispirata da un esperimento sociale di Coby Persin, ambientato a New York:

Non si tratta, dunque, di una bufala né di una notizia vera, in quanto la redazione di Fanpage è nota per l’assortimento di esperimenti sociali, in occasione dei quali viene messa alla prova la reazione delle persone di fronte a situazioni inconsuete. Parliamo di acchiappaclick, tuttavia, perché il titolo dell’articolo di Mondo 365 non parla di esperimento e potrebbe trarre in inganno quel genere di utente che si ferma alla lettura del titolo, senza approfondire.

Parliamo di precisazioni, infine, per ribadire ancora una volta che la vicenda non è vera, bensì si tratta di una scena preparata per stimolare le reazioni dei passanti.